Laboratorio Altamente Qualificato ai sensi del D.L. 297/99 - nell'Albo dei Laboratori di Ricerca autorizzati dal MIUR (DM 593/00 art. 14 Lab).

Attività del laboratorio

Sperimentazione a supporto della ricerca scientifica e allo sviluppo di soluzioni tecniche a beneficio di enti pubblici e imprese nei settori dell’ingegneria idraulica classica.

Prove effettuate

Prove su modelli sia in canale che in vasca (anche con generatore d’onde). Esecuzione di prove in campo. Taratura di strumenti per l’ingegneria idraulica e l’idrologia. Misure di scabrezza. Prove su modelli realizzati ad hoc con misurazioni specifiche.

Collaborazioni

Shell, Consorzio Venezia Nuova, Consorzio per la Gestione del Centro di Coordinamento delle Attività di Ricerca inerenti il Sistema Lagunare di Venezia (CORILA), Agenzia Interregionale per il Fiume Po (AIPO), Regione Liguria, Comune e Provincia di Genova, Provincia di Imperia, ARPAL, Thetys, Spea, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), Fisia Italimpianti, Bureau of Ocean Energy Management, Regulation and Enforcement (USA).

Dotazioni strumentali

Misuratore di velocità ad ultrasuoni DOP2000, misuratore di campi di moto piani con tecnica PIV, inseguitore di fondo a effetto capacitivo, sonde resistive di livello per la misura del pelo libero, misuratori di livello ad ultrasuoni, trasduttori di pressione relativa e differenziale, misuratori di bolle, misuratori di portata, diaframmi. 3 canali rettilinei a pendenza variabile; 1 canale curvilineo (30m x 0.6m x 0.5m); 1 vasca con generatore di onde programmabile; sistema per la generazione di fluidi con salinità e densità controllata.

Settori di attività

Prove su modelli fisici e numerici di opere idrauliche, fluviali e marittime. Processi idrologici e strumenti di monitoraggio ambientale. Studi idraulici ed idrologici sulla gestione delle risorse idriche, sulle infrastrutture idrauliche e sulla tecnologia di difesa dal rischio idro-meteorologico. Tarature e certificazione di pluviometri, sia in laboratorio che in situ ed apparecchiature idrauliche in genere. Caratterizzazione degli inquinanti presenti nelle acque di prima pioggia e di dilavamento delle superfici impermeabili. Prove su modelli fisici e matematici di processi elettrochimici di generazione di energia e di depurazione di effluenti. Processi di trattamento delle acque e dei suoli.

Certificazioni

Tarature e certificazioni di strumenti idraulici secondo EN ISO 10012:2004:

  • Misuratori di portata area-velocity mediante misure in canaletta rettangolare a pendenza variabile e portate assegnate.
  • Perdite di carico su dispositivi idraulici in circuito idraulico attrezzato per la misura della portata e delle perdite di carico concentrate prodotte da dispositivi (valvole, filtri, eiettori, ecc.).

Referente Tecnico

Giancarlo Cassini