L’origine dei Laboratori Ufficiali risale al Regio Decreto 2229/1939; si eseguono prove sui materiali da costruzione ai sensi della legge 1086/1971, del testo unico dell’edilizia D.P.R 380/2001 e delle conseguenti Normativa Tecnica sulle Costruzioni emanate dal Ministero. l laboratori sono in grado di eseguire la caratterizzazione meccanica di calcestruzzo, malte, cementi, acciaio, leghe metalliche, muratura, laterizi, pietra, legno, terreni, rocce, conglomerati bituminosi, fibre, oltre a materiali innovativi come calcestruzzo alleggerito e fibro-rinforzato.

brochure informativa
promemoria per i Direttori Lavori
tariffario

Sezione Materiali da Costruzione

Attività del Laboratorio

Verifica dei materiali da Costruzione secondo procedure standardizzate.

Prove effettuate

Caratterizzazione meccanica (resistenza a trazione e a compressione, modulo elastico, densità, porosità, gelività, etc.) di calcestruzzo, materiali lapidei, acciaio da costruzione e materiali metallici.

Collaborazioni

Rete Ferroviaria Italiana – RFI, Ansaldo Energia, Consorzio COCIV (terzo valico), Calcestruzzi-Italcementi, Autorità Portuale di Genova, Comuni e Province liguri, Regione Liguria, Tribunale Civile e Procura della Repubblica di Genova, Procura della Repubblica di Carrara, Ordini e Collegi professionali locali e regionali. Impresa Carena (Genova), Imprese edili, studi di progettazione. Consulenza all’Ufficio Tecnico interno dell’Ateneo.


Sezione Geotecnica

Attività del Laboratorio

Caratterizzazione di terreni e rocce secondo procedure standardizzate.

Tipologie di prove effettuate

Determinazione di densità, porosità, angolo di attrito interno, coesione, resistenza a compressione, in condizioni drenate e non drenate, granulometria, verifiche su conglomerati bituminosi.

Collaborazioni

Rete Ferroviaria Italiana – RFI, Ansaldo Energia, Consorzio COCIV (terzo valico), Autorità Portuale di Genova, Comuni e Province liguri, Regione Liguria, C.S.G. Palladio (Vicenza), Imprese edili, studi di progettazione. Consulenza all’Ufficio Tecnico interno dell’Ateneo.

Dotazioni strumentali

Vibrovagli, forni, compattatori, vasche di maturazione, martini idraulici, cappe aspiranti, presse idrauliche, edometri, taglio diretto, celle triassiali, prova punzonamento.