Sono indette le elezioni, per il triennio accademico 2021/2024, delle seguenti rappresentanze nel consiglio di scuola:

  • n. 21 rappresentanti dei docenti;
  • n. 1 rappresentante del personale tecnico-amministrativo.

Non è prevista la presentazione di formali candidature.

Le elezioni si tengono in modalità telematica da remoto, mediante l’utilizzo di dispositivi elettronici collegati a internet e di una procedura telematica che preveda l’adozione di cautele tecnologiche idonee a impedire un uso scorretto o improprio del voto e che offra le garanzie di riservatezza, segretezza e libertà di espressione del voto.

Ogni elettore riceve al proprio indirizzo di posta elettronica istituzionale il link al sistema di votazione.

Il calendario delle votazioni è il seguente:
Votazione ordinaria: giorno 25/11/2021, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

In caso di anomalie tecniche, è prevista un’ulteriore giornata di votazione, in data che sarà comunicata con provvedimento del Preside.
Se l’elezione ordinaria è invalida o se in essa non è stato eletto il previsto numero di rappresentanti (eligendi), si svolgerà la prima votazione suppletiva:
eventuale prima votazione suppletiva, prima dell’inizio del mandato: giorno 29/11/2021, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

In caso di anomalie tecniche, è prevista un’ulteriore giornata di votazione, in data che sarà comunicata con provvedimento del Preside.

Se il numero degli eletti nelle elezioni, ordinaria e prima suppletiva, sarà inferiore a quello dei rappresentanti da eleggere (eligendi), la valida costituzione del consiglio della scuola nella nuova composizione non sarà infirmata (art. 58, comma 5, dello Statuto).

Il seggio virtuale è così costituito:

Dott.ssa Valentina Resaz Presidente
Sig.ra Alessia Rota Vice-Presidente
Sig.ra Barbara Fornetti Segretario
Prof. Giorgio Roth componente supplente

Il ruolo di “amministratore” della votazione telematica è svolto da Alessia Rota.
Il ruolo di “commissario” è svolto da Barbara Fornetti.

Durante le operazioni il seggio opera validamente con la partecipazione di almeno due componenti fra i quali il presidente o il vice presidente; in fase di scrutinio esso opera validamente con la partecipazione di almeno tre componenti, decide a maggioranza e, in caso di parità, prevale il voto del presidente.